Lascio a terra la GoPro

Mi dichiaro vinto. Far volare il Parrot AR.Drone 2.0 con una GoPro Hero3 è impresa troppo ardua per me. In effetti si riesce a far decollare il drone ed anche a tenerlo in volo pur con questo peso supplementare, ma la sua manovrabilità ne risulta troppo compromessa. Ancora ieri il drone è “cappottato” all’improvviso a causa dello sbilanciamento dovuto alla GoPro ed è caduto violentemente al suolo rompendo uno degli ingranaggi delle eliche.

Ho già provveduto alla sostituzione del pezzo, ma questo ennesimo crash mi ha convinto ad abbandonare gli esperimenti con la GoPro. A questo punto la mia “voglia di BeBop” è aumentata!

Lascio a terra la GoPro

Rumors sul Parrot Bebop

Pare… sembra… si mormora…

Oggi per la prima volta su un sito ho trovato un’indicazione del prezzo a cui potrebbe essere venduto l’atteso successore dell’AR.Drone 2.0 di casa Parrot: il Parrot Bebop. Sembrerebbe che questo interessante drone, che potrebbe essere in vendita già alla fine del mese, costerà 499 euro nella versione base e 899 euro con lo Skycontroller. La mia tredicesima sta già vacillando…

Leggi l’articolo su www.journaldugeek.com

Rumors sul Parrot Bebop

Supporto “Frame” per GoPro

Oggi ho ricevuto il supporto “Frame” per poter fissare la GoPro Hero3 alla parte inferiore dell’AR.Drone 2.0. Questo tipo di supporto è molto più leggero di quello impermeabile in dotazione con la videocamera ed in effetti il drone si leva in volo con meno difficoltà ed anche la manovrabilità è migliore. Ho spostato l’accessorio di aggancio più in avanti, a circa un centimetro dai sensori ad ultrasuoni: in questo modo è possibile posizionare la GoPro per inquadrare da dritto in avanti a quasi dritto verso il basso senza ostruire ne i sensori ne la telecamera inferiore del drone.

Supporto “Frame” per GoPro